Festival ocarina - Ocarina Ensemble Budrio

Da giovedì 27 aprile a lunedì 1 maggio 2017 Budrio ospita il IX Festival Internazionale dell’Ocarina, una kermesse dedicata ai suoni e ai colori dell’ocarina con tanti ospiti, musicisti e costruttori da tutto il mondo. Il Festival, organizzato dal Comune di Budrio, prevede concerti, animazioni musicali nelle strade, mostre, danze popolari e tanto altro. Budrio diventa capitale di un piccolo popolo di artisti e appassionati che ogni due anni compiono una sorta di pellegrinaggio per vedere i luoghi d’origine dell’ocarina, per conoscere suonatori che provengono da altre parti del mondo, ma soprattutto per suonare tutti insieme.

A questo evento non poteva mancare il gruppo Ocarina Ensemble, che per l’occasione presenta un’inedito concerto interamente dedicato alle ninna nanne. L’appuntamento è per sabato 29 aprile ore 16,30 presso la Chiesa di Sant’Agata di Budrio, vi aspettiamo!

serataballo

Il Nuovo CD “LA TERRA CHE SUONA” e la presentazione della Tournèe in Cile

LA TERRA CHE SUONA BOOK 4 PAG

L’ocarina di Budrio sarà tra pochi giorni in terra Cilena, dove porteremo il suono inconfondibile del nostro strumento! In occasione di questa tournée abbiamo registrato il nostro primo cd che abbiamo il piacere di presentare con un concerto aperto al pubblico, Mercoledì 16 marzo alle ore 19 presso la sala ottagonale delle Torri dell’Acqua di Budrio. Aspettiamo il pubblico italiano prima di incontrare il pubblico Cileno!

ocarina ensemble Budrio

L’ocarina di Budrio e il settimino di ocarine

L’ocarina è uno strumento a fiato di forma globulare allungata costruita in terracotta; e nota anche come arghilofonio (perchè costruita in argilla), è uno strumento molto antico e diffuso (con differenti fattezze) presso numerose civiltà arcaichee. L’ocarina  che suoniamo fu inventata da Giuseppe Donati nel 1853 a Budrio, e la peculiarità dello strumento budriese è che vi è un’intera famiglia di 7 ocarine di diverse grandezze  che il gruppo, detto “Settimino”, suona. Il gruppo ha la caratteristica di una piccola Orchestra formata dall’ocarina I°  (l’ocarina  soprano) fino alla ocarina 7° (l’ocarina basso). Il nome deriva dalla forma dello strumento che  l’inventore  immaginò come una piccola oca, da qui il nome ripreso dal dialetto Budriese “Ocarina”.


..…
dal popolare al classico passando dai cartoons!

Valzer, Polke  e Marce… l’ocarina Folk

Addio Giovinezza (Barattoni), Donatella (Bianchi), Sogno di Fanciulla (Testi) Il Battagliero (Pattaccini/Lucchini), Il Pettirosso (Barattoni), La Snèra Erminia (Zambonelli), Reginella Campagnola (popolare/Veroli) Sprizzi e Sprazzi (Barattoni), la Chiacchierina.

Arie d’opera e Ouvertures… l’ocarina Classica

La Calunnia è un venticello (Rossini/Venturuzzo) Elisir d’Amore: cavatina atto I (Donizetti/Barattoni), Nabucco: coro Va’, Pensiero (Verdi / Lucchini)

Colonne sonore, pop e internazionale… l’ocarina Fusion

Obladì Obladà (Beatles/Lee Jong Won), Tico Tico (de Abreu/Galliani), Koutetsu Jeeg no Uta (Chuumei Watanabe/Callegari), Pirati dei Caraibi (colonna sonora), Games of Thrones (Ramin Djawadi)

Ocarina Natalizia…

Merry Christmas Potpourri (Van der Goot/Venturuzzo), Stille Nacht (Gruber/Lucchini)