Siamo così legati alla nostra terra che abbiamo deciso di suonarla

Ocarina Ensemble Budrio è un settimino di ocarine formato da ragazzi e ragazze uniti dalla passione per la musica suonata con uno strumento che sa di casa. Infatti, nel 1853, a Budrio è stata inventata l’ocarina, lo strumento di terracotta protagonista dei concerti del gruppo.  Prendendo spunto dallo spirito che accompagnava i suonatori di ocarina dell’800, che arrangiavano le musiche tratte dalle opere liriche anziché limitarsi a suonare solo polke e mazurche, Ocarina Ensemble esplora le varie possibilità musicali offerte dallo strumento, inserendo nel repertorio brani della tradizione, arrangiamenti di autori classici come Donizetti, Verdi e Rossini, artisti più moderni come i Beatles, celebri colonne sonore e brani contemporanei, tratti da tradizioni musicali geograficamente lontane.

Attualmente è composto da: Erica Buldini, Caterina Campi, Adele Gentili, Giorgia Guardi, Cristian Paolini, Tomas Pasqualotto, Francesco Quaiotto, Federica Taglioli e Elena Venturoli.

Ocarina Ensemble è diretto dal M° Marco Venturuzzo e nasce dall’esperienza della “Scuola Comunale di Ocarina V. Grimaldi” promossa dall’Associazione Diapason Progetti Musicali, che ha l’obiettivo di mantenere ed innovare il repertorio di musiche per ocarina insegnando lo strumento alle nuove generazioni.

Il gruppo ha già realizzato alcune tournèe all’estero: in Germania, in Ungheria in occasione del 50° anniversario del gemellaggio tra Gyula e Budrio, nel 2016 in Cile.

Nel 2016 esce “La terra che suona”, primo album del gruppo registrato nella magnifica cornice del Teatro Consorziale di Budrio.

OEBU Flyer

chi siamo - ocarina ensemble